Marzo 20

Rendi il tuo Menù una Macchina da Fatturato

Il Menù è uno strumento fondamentale di un qualunque Ristorante.

Per moltissimi ristoratori purtroppo, il Menù è solamente un semplice elenco su cui scrivere i loro prodotti e le bibite disponibili...

...in pratica per loro, non è altro che un foglio di carta, niente di più e niente di meno.

Questo è un vantaggio per tutti coloro che non la pensano così, infatti chi si rende conto che il Menù è il più IMPORTANTE strumento di vendita del proprio Locale, ha la possibilità di sfruttare al massimo le sue potenzialità vedendo i propri introiti aumentare e i costi diminure, a discapito di chi presenta ai propri clienti un Multi-Pannello sgualcito e confuso.

Oggi scoprirai proprio di come rendere il tuo Menù una vera e propria Macchina da Fatturato, applicando fedelmente i seguenti consigli sarai in grado di aumentare le ordinazioni del tuo piatto più profittevole, ridurrai i tempi di ordinazione, e avrai un menù in tutto e per tutto qualitativamente superiore!

1) Inserisci massimo 7 piatti per ogni sezione

Uno dei più grandi errori che il 97% dei Ristoratori fa, è quello di proporre infiniti tipi diversi di prodotti, spesso arrivando anche a numeri totalmente folli come 18 panini diversi, o 45 pizze differenti.

Ciò causa nel cliente quella che viene chiamata Paralisi della Scelta, che blocca il cliente in una spirale di indecisione causata dalla paura di scegliere un piatto non "perfetto" per le sue esigenze.

La conseguenza è che non solo le ordinazioni verranno prese in ritardo, con il rischio di causare ritardi a cascata o un aumento delle attese dei clienti in fila...

...Ma il cliente, essendo indeciso e avendo avuto il tempo di vagliare ogni singolo piatto, preferirà scegliere quello con il prezzo più basso in modo da essere più conservativo, oppure tenderà a scegliere il solito prodotto. (Che in genere non coincide con quello più profittevole per te)

Pertanto se il tuo Menù presenta questa problematica è il caso di rivisitarlo, togliendo i piatti meno acquistati e lasciando quelli più profittevoli o più richiesti, in genere un massimo di 7 piatti per sezione può andare più che bene.

(Nel caso tu abbia una pizzeria, potresti aggiungere diversi tipi di impasto per ampliare la scelta o creare una categoria separata in base alla dieta, ad esempio "Per gli amici Vegetariani")

Vedrai in poco tempo i risultati di tale lavoro, e non solo i clienti saranno anche più soddisfatti, ma anche la tua cucina ringrazierà, in quanto la preparazione dei piatti sarà molto più gestibile e le ordinazioni personalizzate si ridurranno drasticamente.

2) Raccontare è meglio che Elencare

Durante la fase di ordinazione i clienti saranno sicuramente distratti dagli amici, in fondo non sono mica sul posto di lavoro, pertanto la loro attenzione nella lettura degli ingredienti potrebbe calare o addirittura potrebbero annoiarsi.

Le persone leggono il tuo Menù per scegliere cosa ordinare, non per scoprire la lista degli ingredienti di ogni tuo piatto, verranno sicuramente annoiati se dovranno leggere per 30 volte di fila che le tue pizze rosse hanno una base di passata di pomodoro.

Pertanto sorprendi i tuoi clienti con una Storia sul tuo piatto forte.

Un famoso esperimento americano afferma come un barman abbia proposto ai suoi clienti lo stesso RUM in 2 momenti diversi, la prima volta descrivendone i sapori, la seconda volta raccontandogli una storia.

Inutile dire che i clienti abbiano definito il 2° RUM migliore del primo nonostante abbiano assaggiato esattamente lo stesso prodotto.

Questo è proprio quello che devi fare tu con il tuoi Piatti migliori.

Ricordati sempre di includere nella descrizione la qualità di un prodotto DOP ,Biologico o comunque degno di nota, se utilizzi questi prodotti sai bene che hanno un costo, e non comunicarlo significherebbe non far percepire al tuo cliente il tuo grande impegno.

Evita sempre Menù che sembrano dei Mappamondi, dove viene indicata la provenienza di ogni singolo ingrediente, oppure utilizzare termini troppo complessi e aulici, prediligi le descrizioni di massimo 100/120 caratteri, incisive e che facciano capire al cliente che quel prodotto è il TUO e che in un altro Locale non lo troverebbe neanche se utilizzassero i tuoi stessi ingredienti.

ATTENZIONE : In genere mentre si applica questo consiglio si può incappare nella voglia di Strafare ottenendo l'effetto opposto, quindi evita di riempire tutti i tuoi piatti del menù con storie di ogni genere, in media un Menù, per essere efficace, deve essere letto per intero in massimo 5/6 minuti.

Quindi crea qualche Storia da raccontare per i tuoi Piatti migliori, mentre per i piatti secondari ti basterà descrivere in modo adeguato i loro ingredienti.

3) Design del Menù

Come già detto il Menù dovrà essere leggibile per intero in massimo 5/6 Minuti, in media un cliente riesce a leggere 170/200 parole al minuto in quanto ovviamente occupato anche a parlare con i suoi amici/parenti o famiglia.

Assicurati sempre che il tuo Menù sia di facile consultazione e ordinato, evita di mettere immagini come sfondo, piuttosto sfrutta icone, cornici o foto dei piatti per evidenziare i prodotti che dovranno attirare l'attenzione del lettore.

Evita di impostare il tuo Menù come il classico Multi-Pannello (a mò di libro), lo hanno tutti e potrebbe essere percepito come un menù classico senza nulla di particolare.

Il Mono-Pannello, è quello utilizzato soprattutto come carta dei dolci, Cocktail come Menù-Tovaglietta, ideale per i pranzi veloci o menù particolarmente sintetici

Il Bi-Pannello è quello che mi sento di consigliare nella maggior parte dei casi, perchè risulta molto versatile e veloce da consultare.

Quindi, oggi hai visto 3 consigli pratici che ti permetteranno di migliorare drasticamente il tuo Menù, rendendolo così uno strumento in grado di vendere e non solo di informare.

Questi 3 consigli ti permetteranno sicuramente di aumentare notevolmente la spesa di ogni cliente, e soprattutto vedrai i tuoi piatti più profittevoli essere ordinati continuamente, ma soprattutto renderanno il tuo Ristorante...

SEMPRE PIENO!

Lascia il Tuo Commento:

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori contengono un *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Sull'Autore

Marco

__CONFIG_colors_palette__{"active_palette":0,"config":{"colors":{"62516":{"name":"Main Accent","parent":-1}},"gradients":[]},"palettes":[{"name":"Default Palette","value":{"colors":{"62516":{"val":"rgb(249, 202, 36)"}},"gradients":[]}}]}__CONFIG_colors_palette__
Torna alla Home del Blog

Ti potrebbero interessare:

Collaborare con degli Influencer

I 10 Punti Fondamentali per il Tuo Sito Web

11 Segreti del Cameriere Perfetto